Progetto di Fusione “Artemide”

La BCC del Crotonese – Credito Cooperativo e le seguenti Banche di Credito Cooperativo:

  • Banca del Catanzarese – Credito Cooperativo,
  • Credito Cooperativo di San Calogero e Maierato – BCC del Vibonese,
  • Banca di Credito Cooperativo di Cittanova,

a conclusione delle trattative intercorse e in conformità alle intese raggiunte, hanno concordemente deliberato, con decisioni dei rispettivi Consigli di Amministrazione tenutisi in data:

  • 23 luglio 2021 per la BCC del Catanzarese,
  • 21 luglio 2021 per la BCC del Vibonese,
  • 29 luglio 2021 per la BCC del Crotonese,
  • 27 luglio 2021 per la BCC di Cittanova,

di procedere ad un’operazione di fusione, e ciò dopo essersi date atto che:

  1. la Fusione si inserisce nel più ampio contesto di riassetto del Credito Cooperativo, in attuazione delle disposizioni in materia (D. L. del 14 febbraio 2016, n. 18, convertito in L. 8 aprile 2016, n.49);
  2. le Banche hanno aderito al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea sottoscrivendo il contratto di coesione, rispettivamente in data 15/01/2019 (BCC del Catanzarese), in data 11/01/2019 (BCC del Vibonese), in data 14/01/2019 (BCC del Crotonese) e in data 11/01/2019 (BCC di Cittanova);
  3. l’integrazione è guidata dalle rilevanti sinergie industriali e dall’opportunità di dare origine ad una nuova Banca, ben radicata sui territori storici di insediamento e capace, grazie alla maggiore dimensione, di rispondere efficacemente alle nuove sfide di mercato e regolamentari;
  4. le motivazioni dell’operazione sono ampiamente illustrate nelle relazioni dei Consigli di amministrazione messe a disposizione dei soci nell’informativa preventiva alle rispettive assemblee;
  5. la Fusione è possibile poiché le Banche non sono sottoposte a procedure concorsuali né sono in liquidazione.

In data 8 novembre 2021, la Banca Centrale Europea ha rilasciato l’autorizzazione al progetto di fusione la cui istanza è stata presentata, dalla Capogruppo Iccrea Banca, in data 9 agosto 2021.

Si riportano, ai sensi dell’art. 2501 septies cod. civ., per ciascuna Banca partecipante all’operazione di fusione, i seguenti documenti:

  • progetto civilistico di fusione
  • statuto sociale;
  • relazione degli amministratori;
  • relazione dell’esperto contabile;
  • bilanci degli ultimi 3 esercizi delle banche che partecipano alla fusione con le relazioni della società di revisione;
  • le situazioni patrimoniali delle società partecipanti redatte a norma dell’art. 2501 quater alla data del 30 settembre 2021.

Documenti